Margherita PiroiSono Margherita Piroi e ho 22 anni. Nata e cresciuta a Padova, mi sono diplomata nel 2013 al liceo scientifico E. Fermi, dove sono stata per un anno rappresentante degli studenti. Il prossimo Luglio mi laureerò in matematica e continuerò il percorso di studi, con il desiderio di diventare insegnante. Ho fatte parte del gruppo scout Padova 9 dagli 8 ai 20 anni, e parallelamente al percorso scoutistico ho svolto servizio di volontariato presso la Caritas e in doposcuola parrocchiali. Da 17 anni pratico karate, e negli ultimi 7 anni ho preso parte a molte competizioni a livello nazionale e internazionale. Grazie anche a queste esperienze ho sviluppato particolare interesse per temi quali l’educazione, l’ecosostenibilità e l’integrazione. Inoltre negli ultimi anni, grazie all’esperienza Erasmus trascorsa in Belgio e ai molti viaggi intrapresi, ho avuto la possibilità di conoscere diverse realtà cittadine e di confrontarmi con molti giovani provenienti da diverse parti del Mondo.
Da quando ho saputo della candidatura di Lorenzoni alle amministrative, per la prima volta mi sono davvero appassionata alla politica della nostra città. Ho subito visto con speranza un’alternativa sana e positiva e quella che è stata l’amministrazione degli ultimi anni. Così ho deciso di candidarmi con la lista civica per Lorenzoni Sindaco, con il desidero che la voce e i progetti dei giovani padovani vengano rappresentati con entusiasmo.

 

  • POLITICHE GIOVANILI: Padova è una città vecchia. C’è bisogno di lasciar più spazio ai giovani e il primo passo per farlo è ascoltare i loro desideri. Organizzare più eventi culturali in città e occasioni di incontro e confronto.
  • TRASPORTI: non ho davvero competenza nel campo,  ma desidero fortemente che a Padova  si sviluppi una miglior rete di trasporti pubblici. In particolare, muovendomi da sempre per la città in bicicletta, desidero che i servizi per i ciclisti migliorino e aumentino.
  • SOCIALE/VOLONTARIATO:  tra i giovani c’è desiderio di mettersi a disposizione in servizi di volontariato, e sicuramente le realtà che hanno bisogno dell’aiuto di volontari sono molte. Serve trovare il modo di collegare queste due realtà e creare occasioni per avvicinare concretamente i giovani al mondo del volontariato.