Alice Lo TurcoSono Alice Lo Turco, 25 anni, laureata in Medicina e Chirurgia nella nostra Università, ho partecipato al progetto Erasmus e mi impegno nella lista civica Lorenzoni Sindaco perché credo che la nostra Padova meriti un futuro migliore.

Credo in una Padova più sicura e vivibile, che riparta dal rilancio tanto del centro storico quanto dei quartieri periferici come l’Arcella, il quartiere da cui vengo, attraverso il sostegno alla vitalità del quartiere, ai suoi servizi commerciali e alle associazioni sportive giovanili.

Credo nello sport che insegni ai più giovani il senso civico, il senso di responsabilità, l’importanza dell’impegno quotidiano per raggiungere i propri obiettivi, diffonda l’importanza di una vita sana e spirito di gruppo.

Credo in una riqualifica dell’attuale ospedale e delle sue infrastrutture per riportare la sanità Padovana all’eccellenza.

Credo in un’Università che sia polo d’interesse nazionale ed internazionale, con un maggior sostegno delle istituzioni ai progetti di interscambio e ricerca, perché sempre più giovani si formino a Padova e portino cultura, vitalità, turismo, economia.

Credo in un trasporto pubblico più efficiente per il mio quartiere, in un tram che funzioni, in un ampliamento dei parcheggi periferici e dei servizi di bike e car sharing, per una Padova più verde e vivibile.

Credo in una Padova guidata dalle nuove idee di Arturo Lorenzoni, sostenuto dall’entusiasmo dei giovani e dalle esperienze del passato, credo in una politica cittadina sganciata dalle vecchie impostazioni partitiche, onesta e al servizio del cittadino.

  • Sicurezza e riqualifica dei quartieri periferici: sostegno alla vitalità del quartiere e dei suoi servizi commerciali. Integrazione attraverso il lavoro e lo sport.
  • Sostegno alle eccellenze di Padova per il rilancio della città, attraverso i giovani. In particolare l’università d’eccellenza porta a Padova studenti da tutta Italia e Europa, rendendo la città più viva e una città viva è una città più sicura; gli studenti, soprattutto internazionali, portano turismo ed economia. La cultura è il futuro per le prossime generazioni.
  • trasporti efficienti per i quartieri periferici