Mi chiamo Marco Brevigliero, classe 1970, sposato, con due figli liceali.

Sono imprenditore nel settore dell’arredo bagno, pavimenti e rivestimenti. Dallo sport, che ho praticato nelle file del Petrarca all’Antonianum dei Gesuiti, prima nel basket e poi nel rugby, ho tratto i valori che mi hanno guidato poi nella vita.

Rispetto, lavoro di squadra, disciplina e divertimento, valori che da dirigente del Petrarca Rugby Junior cerco di far imparare anche ai ragazzi.

Vorrei una città che sappia dare la giusta accoglienza, sia che ad arrivare sia un turista che un migrante, e che allo stesso tempo insegni a tutti a rispettare le regole di una civile convivenza.

Vorrei una città che sia da traino, che sappia valorizzare le proprie eccellenze, in particolare quelle universitarie per creare opportunità per i nostri figli, integrando l’esperienza di studio con quella del lavoro, che valorizzi le relazioni internazionali affinché i nostri figli oltre che padovani si sentano anche cittadini del mondo.

Il futuro è innovazione, abbiamo bisogno di una città moderna, con strutture pubbliche efficienti, trasporti più “puliti”, integrazione tra gli operatori del turismo, affinchè chi viene a Padova possa vivere un’esperienza che valga la pena di ripetere.

Io ci sono, e credo che con Arturo Lorenzoni sindaco ce la faremo.